Specializzazioni mediche

In data 5 ottobre 2020 il Ministero dell’Università e della Ricerca ha disposto un rinvio della data di pubblicazione della graduatoria dell’ultimo concorso per l’accesso alle specializzazioni mediche. La decisione è stata dettata dall’accoglimento da parte del TAR del Lazio di numerosi ricorsi proposti dai medici appartenenti alle categorie individuate dall’art. 7, comma 2 del bando di concorso, il quale prevede che i punteggi dei titoli non possono essere attribuiti ai candidati che “alla data di presentazione della domanda si trovino in una delle seguenti condizioni: - già in possesso di un diploma di scuola di specializzazione universitaria di area…
Il T.A.R. Lazio, con plurimi e recenti decreti monocratici, ha accolto i ricorsi proposti dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia ed accertato il diritto dei corsisti di Medicina generale e dei dottori già iscritti in una scuola di specializzazione al riconoscimento dei punti spettanti per i titoli conseguiti durante il percorso accademico. Il bando per l’accesso alle scuole di specializzazione mediche del 24 luglio 2020, difatti, impediva ai candidati titolari di un contratto di formazione medica o già specializzati di vedersi attribuire i punti aggiuntivi per i titoli posseduti (un massimo di due punti per il voto di laurea,…
Il T.A.R. Lazio, dopo le prime vittorire del 4 agosto, con provvedimento del 19 agosto 2020, ha accolto i ricorsi proposti dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia e consentito di inserire anche i titoli in possesso ai fini del computo. Dopo la prima vittoria riguardante i frequentanti il II e III anno dei corsi di Medicina generale che, a differenza di quelli che si accingono ad entrare al primo anno il cui corso inizierà solo il 26 settembre 2020, pacificamente non avrebbero potuto partecipare al concorso, il T.A.R. ha consentito di presentare i titoli in possesso anche ai soggetti…
Il T.A.R. Lazio, dopo le prime vittorie del 4 agosto, con provvedimento del 19 agosto 2020, ha accolto i ricorsi proposti dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia e consentito di inserire anche i titoli in possesso ai fini del computo. Dopo la prima vittoria riguardante i frequentanti il II e III anno dei corsi di Medicina generale che, a differenza di quelli che si accingono ad entrare al primo anno il cui corso inizierà solo il 26 settembre 2020, pacificamente non avrebbero potuto partecipare al concorso, il T.A.R. ha consentito di presentare i titoli in possesso anche ai soggetti…
Il Consiglio di Stato, con l’ordinanza n. 4693 del 2020 (e con altre innumerevoli ordinanze rese su identica fattispecie) ha accolto i ricorsi degli Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia, dando vita ad un importante precedente che, non soltanto consentirà a tanti giovani medici la possibilità di immatricolarsi presso le ambite Scuole di Specializzazione, ma che certamente rappresenta un monito nei confronti del Ministero ed un’importante segnale per tutti i giovani medici che, a partire dalla seconda metà di settembre, svolgeranno gli esami per l’accesso alle Scuole di Specializzazione. I due legali, fondatori dello Studio legali Bonetti & Delia, sin…
Si è pronunciato in questi giorni il Consiglio di Stato sul tema delle specializzazioni mediche riconoscendo il “diritto alla borsa e alla remunerazione relative, dovute in relazione all’attività in svolgimento” relativamente ad una ricorrente ammessa in sovrannumero al concorso per le specializzazioni. L’Avv. Michele Bonetti – founder dello Studio Legale Bonetti&Delia - commenta il provvedimento rilevando come la pronuncia rivesta anche interessanti profili procedurali: “Il Consiglio di Stato, in questo caso, non si è limitato all’accoglimento della domanda cautelare, ma ha altresì riconosciuto che la ricorrente è “ormai pienamente inserita nei corsi di specializzazione, potendosi dunque dichiarare l’intervenuta cessazione della…
Il Consiglio di Stato prosegue ad accogliere i ricorsi dei medici specializzandi patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia. Il massimo organo della Giustizia Amministrativa, con plurimi provvedimenti favorevoli, si è espresso ai fini dell’ammissione dei medici ai posti delle scuole di specializzazione, da anni vacanti e mai riassegnati, riconoscendo dunque come non procrastinabile la necessità di procedere ad un aumento degli specializzandi.  Nei provvedimenti resi difatti appare diretto il riferimento all’attuale emergenza sanitaria Covid-19, che vede impegnato tutto il personale medico e sanitario del Paese, ed alla conseguente esigenza di reclutare immediatamente ulteriori medici. Come dichiarato dalla Fp…
Pagina 1 di 8

Visite oggi 678

Visite Globali 3219726